M’illumino di meno: giornata del risparmio energetico

COMUNICATO STAMPA

Anche nel 2010 il Coordinamento per l’Agenda 21 a San Marino, in collaborazione con Radio San Marino, le Giunte di Castello di Borgo, Chiesanuova e San Marino Città, promuove m’illumino di meno. Iniziativa lanciata dalla trasmissione di Radio 2 “Caterpillar” e giunta alla sua sesta edizione.

La Giornata del Risparmio Energetico ha lo scopo di sensibilizzare le istituzioni e la cittadinanza, facendo maturare una maggiore consapevolezza sulle conseguenze di un consumo indiscriminato di energia, quindi sulla necessità di ridurre gli sprechi e dedicare più attenzione alle fonti alternative.

La Repubblica di San Marino è uno dei paesi più energivori a livello internazionale, ad esempio il l’indice dei consumi energetici finali pro-capite nel 2006 era pari a circa 4 tep/abitante, superiore di oltre il 30% rispetto al valore medio italiano ed addirittura più del doppio rispetto a quello della Provincia di Rimini. I consumi di energia elettrica a San Marino dal 1990 al 2006 sono quasi triplicati, passando da 90 GWh a 240 GWh, ed anche i consumi annui pro-capite hanno subito lo stesso trend passando dai circa 4.000 KWh/abitante del 1990 ai quasi 8.000 KWh/abitante del 2006. Nello stesso periodo il dato italiano da circa 3.800 KWh/abitante, quindi un dato iniziale molto simile a quello sammarinese, è cresciuto a poco più di 5.000KWh/abitante del 2006 (quasi del 40% inferiore al Ns).
Questi dati devono far riflettere tutti: cittadini, operatori economici e responsabili politici. San Marino essendo attualmente sprovvisto di fonti di energia, quindi totalmente dipendete dall’esterno, per il suo approvvigionamento annualmente è costretto ad un considerevole esborso di risorse finanziarie, che divengono indisponibili per altre attività, facendo perdere competitività al sistema Paese. Se in breve tempo non sapremo ridurre gli sprechi e recuperare un grado accettabile di efficienza energetica saremo inevitabilmente destinati al declino, in quanto la situazione del Ns Paese diverrà insostenibile sia dal punto di vista ambientale, che economico e sociale.
Allora il risparmio energetico non deve essere visto come un sacrificio, un ritorno al passato, ma come una grande opportunità per ricercare l’efficienza e l’eccellenza nel campo tecnologico ed economico/produttivo, come da anni sta facendo la Germania. Per questo invitiamo tutti

Venerdì 12 febbraio alle 18.15 sotto i portici di Borgo M. alla
FESTA DEL RISPARMIO ENERGETICO
che per l’anno 2010 proporrà due azioni:

il silenzio energetico: spegnendo le luci e gli apparati non indispensabili. Le Giunte di Castello aderenti alle 18,30 simbolicamente spegneranno l’illuminazione pubblica di alcuni siti: Le Tre Torri a San Marini Città, i portici e Piazza Grande a Borgo M, la piazza ed altre zone a Chiesanuova. Le Scuole Medie terranno spente le luci durante le lezioni e svolgeranno altre attività tese al risparmio energetico. Tutti i cittadini e le Associazioni che lo desiderano potranno aderire spegnendo, dalle 18,30 sino all’alba del giorno dopo, tutte le luci e gli apparati non indispensabili;
l’efficienza energetica: sostituendo degli apparati energivori (elterrodomestici, ecc.) con degli altri più efficienti, in particolare proponiamo di sostituire entro il 2010 tutte le lampade ad incandescenza con lampade a risparmio energetico, che consentono di ridurre di consumi elettrici dell’80%. A chiunque sottoscriverà questo impegno (scaricando e compilando il modulo dal sito www.agenda21.sm) e lo consegnerà venerdì 12 febbraio alle 18.15 in Borgo verrà consegnata in omaggio una lampada a risparmio energetico. Tutti i cittadini, Enti, aziende ed Associazioni sono invitate ad aderire.

Il programma della Festa del Risparmio Energetico prevede: lo spegnimento simbolico dell’illuminazione del porticato di Borgo e l’accensione di fiaccole; l’illuminazione sostenibile della targa UNESCO con una staffetta di volontari che pedalando azioneranno una dinamo e delle lampade; la comunicazione degli impegni sottoscritti da cittadini ed Enti/Associazioni, un momento di rinfresco con caldarroste e vin brulè.

Venerdì 12 vi aspettiamo tutti alle ore 18.15 a Borgo Maggiore.

COORDINAMENTO PER L’AGENDA 21 A SAN MARINO

San Marino 11 febbraio 2010

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy