“Morire di lavoro”: in cineteca lungometraggio di Daniele Segre

Il cinema racconta il lavoro: in Cineteca di Rimini domani la proiezione di “Morire di lavoro”, l’ultima fatica di Daniele Segre. La proposta culturale si inserisce nel quadro delle celebrazioni per la 58a Giornata nazionale delle vittime
degli incidenti sul lavoro: la proiezione avverrà domani, martedì 14 ottobre (ore 21, ingresso libero).

Segre, da sempre fedele a un’idea militante di cinema, ha girato un film di
inchiesta duro ma urgente. La cronaca di un viaggio, da nord a sud,
nell’Italia dei cantieri edili e del lavoro illegale; un’occasione per
riflettere sulla mancanza di una cultura del diritto e della sicurezza.
Testimonianze e storie che raccontano un mondo non solo di omertà e ricatti,
ma anche di dignità e orgoglio.

L’incontro, realizzato in collaborazione con l’Associazione nazionale
mutilati ed invalidi del lavoro (ANMIL), è un fuori programma de Il cinema
racconta il lavoro, l’ormai tradizionale rassegna promossa dall’Assessorato
alle politiche del lavoro del Comune di Rimini, che nella primavera prossima
giungerà alla sua quarta edizione.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy