MotoGp. Gran Premio Giappone Motegi. Alex De Angelis dopo le libere: ‘Questa pista non ci aiuta’

MOTEGI (Giappone) La prima giornata di prove libere sul tracciato di Motegi per il GP del Giappone è terminata per il Team e-motion Iodaracing MotoGP e per Alex De Angelis con il ventiseiesimo tempo assoluto in 1.48.572. Il layout della pista di Motegi ha messo in evidenza i limiti tecnici della ART Aprilia a disposizione di Alex, il quale ha ancora una volta fatto segnare al venerdì lo stesso tempo ottenuto lo scorso anno sul medesimo tracciato nelle qualifiche.

De Angelis ha provato, insieme alla squadra, a percorrere strade alternative nel set up della moto, trovando qualcosa a livello di maneggevolezza, ma comunque rimangono i limiti in accelerazione in confronto alle altre MotoGP. 

“Credo che questa sia per noi la pista più complicata di tutto l’anno. Le tante ripartenze da bassa velocità, per il nostro motore che non è certamente tra i più potenti della MotoGP, ci fanno pagare tanto in termini di tempo sul giro. Anche questa volta siamo riusciti a ripetere nelle prove libere i tempi delle qualifiche dello scorso anno, quindi sono soddisfatto del lavoro che stiamo facendo nel box. Questa mattina siamo partiti da lontano e le modifiche che abbiamo fatto sono state tutte giuste, il problema rimane sempre quello della potenza del motore. Questa volta sarà veramente difficile pensare di poter stare con il gruppo delle Open, a questo punto spero che il tempo cambi e che arrivi la pioggia a livellare le prestazioni di tutti”. 

Comunicato Stampa

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy