‘Ndrangheta e, forse, massoneria a San Marino, da Gioia Tauro

A seguito dell’indagine ‘Maestro‘ sulla ‘ndrangheta di Gioia Tauro, si scoprono nuovi particolari sul coinvolgimento della Fondazione Sammarinese facente capo al defunto Ambasciatore Ugolini, con sede a Domagnano a causa di
Giorgio Hugo Balestrieri, uno dei faccendieri della cosca
dell’Ndrangheta Piromalli che
aiutava a smuovere e ripulire
denari e merce del clan.

Ne tratta San Marino Oggi.

Anche
a San Marino, Balestrieri ha condotto
nel passato diversi affari.

Risulta ancora presidente della
Fondazione ‘Giacomo Maria Ugolini’, intitolata all’ambasciatore
sammarinese deceduto dal
gennaio del 2006, nella quale
risulta come vice Angelo Boccardelli,
tra i 26 arrestati della vigilia
di Natale. Nella Fondazione che,
da visura (di ieri, 29 dicembre
ndr) richiesta al tribunale amministrativo
di San Marino, risulta
in liquidazione d’ufficio dal 2008,
compare come sindaco revisore
– assieme al milanese Francesco
Diella – anche Fiorenzo Stolfi,
ex segretario agli Esteri, nonché
leader dell’attuale opposizione.
Nome completo dell’ente: ‘Libero
Ateneo Internazionale per
lo Studio del Mistero dell’Uomo
e lo Sviluppo della Potenzialità
Umana’.
Il che fa pensare a una massoneria.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy