NEVE/S.MARINO. E’ RESA: FERMI BUS, BANCHE E UFFICI PUBBLICI Agenzia Dire-Torre1

1,5 MT DI MANTO: “SPARTINEVE INSUFFICIENTI PER L’EMERGENZA”
E’ emergenza neve sul Titano: in Citta’, al Castello e ad altitudine piu’ elevata, si e’ superata
la soglia di un metro e mezzo. Negozi, scuole e uffici chiusi, anche perche’ risulta impossibile circolare se non dotati di catene e quattro ruote motrici.
Dal servizio rotta neve, attivo ormai senza sosta da due giorni, si spera in una tregua consistente: “Dovrebbe smettere di nevicare per almeno 12-18 ore, altrimenti non supereremo lo stato di emergenza”, spiega Mauro Mularoni, capo turno, ai microfoni di Smtv. Di fatto, si alza bandiera bianca “perche’ i mezzi a disposizione non risultano sufficienti per un evento cosi’ eccezionale”.
E se la segreteria di Stato per l’Istruzione ha prolungato anche per domani la chiusura di plessi scolastici, Universita’ e Centro di formazione professionale, anche l’Aass, Azienda
autonoma di Stato dei servizi, ha comunicato che oggi e domani, venerdi’, i mezzi di trasporto pubblici e, ovviamente, quelli del servizio scolastico, non circoleranno. “Non sussistono infatti-
motiva l’azienda- le condizioni minime di sicurezza per garantire l’incolumita’ dei passeggeri date le avverse condizioni atmosferiche che rendono impraticabili le strade”.
Si protrae anche la chiusura degli uffici pubblici: “A causa delle eccezionali nevicate che  stanno imperversando sul territorio- riferisce una nota del Congresso di Stato- domani 3 febbraio, gli uffici pubblici di tutta la Repubblica rimarranno chiusi”. I servizi essenziali, quelli
sanitari in primis, verranno comunque garantiti. Anche molte aziende private si sono dovute arrendere: i primi due istituti bancari sammarinesi, Bsm e Cassa di Risparmio, hanno tenuto
chiuse le filiali nel pomeriggio.
Non arrivano buone nuove dal Centro previsionale meteoclimatico di San Marino, per cui la nevicata di questi giorni “entrera’ negli annali degli eventi meteorologici storici di San Marino, anche per il fatto che non si scorge ancora l’uscita”. E se questa notte si registrera’ un’attenuazione delle precipitazioni, si prevede un ulteriore peggioramento tra le ore
notturne di venerdi’ e sabato. Ma di neve, secondo quando previsto dal Centro, se ne parlera’ anche la prossima settimana.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy