San Marino. Ferrovia elettrica, anniversario posa prima pietra

SAN MARINO. Ottantotto anni dopo la posa della prima pietra, due giorni promossi dall’Associazione Treno Bianco Azzurro per ricordare la ferrovia elettrica San Marino-Rimini. Pochi giorni fa, la notizia di una possibile riapertura della ferrovia.

Comunicato stampa

Il 3 dicembre 1928 avveniva la posa della prima pietra della ferrovia elettrica San Marino – Rimini. In occasione dell’88° Associazione Treno Bianco Azzurro, con la collaborazione delle giunte di Castello di Serravalle e Domagnano, ha organizzato due eventi: venerdì 2 dicembre, alle ore 20:45 dalla stazione di Serravalle, passeggiata notturna da Serravalle a Ca Vagnetto, sull’ex tracciato ferroviario, attraverso le gallerie Sant’Andrea, Poggio di Serravalle e Lesignano; all’arrivo sarà offerto vin brulè, castagne e ciambella. Sono necessarie torce elettriche e scarpe da trekking, il ritorno avverrà a mezzi propri.
Sabato 3 dicembre, alle ore 15:00 presso sala Montelupo di Domagnano, “Caffè ferroviario”, video fotografico, racconti di storie ed aneddoti della ferrovia elettrica San Marino – Rimini; seguirà a cura dell’autore, Prof. Federicomaria Muccioli, la presentazione del libro : Il registro della spia – Le molte vite della professoressa Tina Crico, una storia vera, una spy story, ambientata nel secondo conflitto mondiale, con importanti risvolti per il bombardamento di San Marino. La cittadinanza è invitata a partecipare.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy