Rimini. Sicurezza pubblica: dieci persone sotto l’occhio della Digos

Corriere Romagna: Rischio radicalizzazione islamica: dieci soggetti monitorati / La Digos tiene sotto controllo contatti, spostamenti e flussi di denaro: nei loro confronti c’è la prospettiva dell’espulsione

RIMINI. Alla notizia delle stragi di Parigi aveva esultato in cella. (…) Tenuto d’occhio dopo la scarcerazione, esattamente un anno fa l’egiziano simpatizzante dell’Isis era stato rispedito nella terra dei faraoni: espulso dal territorio nazionale in esecuzione di un provvedimento emesso dal prefetto su proposta del questore Maurizio Improta. Da allora però la silenziosa e discreta attività di contrasto al terrorismo internazionale non si è mai interrotta, soprattutto ad opera degli agenti della Digos che hanno individuato sul territorio della provincia dieci soggetti (di diverse nazionalità, sia nordafricani sia balcanici) considerati a rischio radicalizzazione islamica. A loro insaputa vengono attentamente monitorati sia per quanto riguarda i loro contatti, spostamenti e movimentazioni di reato. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy