San Marino. Report incontro riunione coordinamento 7 marzo 2017

Il gruppo di coordinamento, il gruppo consiliare e i segretari di Stato di Sinistra Socialista Democratica si sono riuniti ieri sera per riflettere sui grandi temi che si stanno affrontando in questa fase iniziale della legislatura, per analizzare i rapporti con gli alleati e le altre forze politiche e per definire il percorso di SSD verso il consolidamento della propria struttura organizzativa.
Soddisfazione è stata espressa per gli importanti fronti aperti dall’azione politica della maggioranza e dai primi risultati raggiunti dal governo nel pieno rispetto degli impegni assunti con i cittadini nel corso della campagna elettorale.
In particolare la riflessione si è incentrata sulle attività delle Segreterie di Stato la cui gestione è affidata a membri di SSD, mettendo in luce il lavoro di riorganizzazione del sistema bancario fatto sotto l’egida di una Banca Centrale attiva e affidabile, le indicazioni programmatiche per mettere in sicurezza i conti pubblici, ampiamente illustrate alla popolazione e al Consiglio Grande e Generale, i primi passi sul riassetto della Pubblica Amministrazione partendo dalle responsabilità dei dirigenti, l’avvio del Piano Regolatore Generale improntato al recupero e alla valorizzazione dell’esistente.
Un focus specifico SSD l’ha dedicato all’esame del progetto di legge sullo sviluppo presentato alle forze sociali. I due grandi temi che vengono affrontati richiedono significativi approfondimenti perché mutano le condizioni di organizzazione del lavoro e toccano i rapporti con gli altri Paesi. SSD, condividendo l’impostazione del progetto, ribadisce quanto scritto nel programma di governo di Adesso.sm per cui se si affrontano questioni relative al lavoro, i progetti devono andare nella direzione dell’equità delle condizioni a parità di ruolo e dell’eguaglianza dei diritti. Il metodo per affrontare queste tematiche deve essere quello definito al punto 2.1 del programma di Governo che indica prioritario il “rapporto costante con le rappresentanze politiche, le associazioni sindacali e di categoria per ragionare insieme su proposte e idee da tradurre in provvedimenti normativi”.
Nella seduta del prossimo Consiglio verrà discusso anche il tema del riordino delle forze di polizia e SSD, nonostante la necessità di affrontare il pregresso, plaude al progetto di fissare come priorità la cooperazione fra corpi, la loro regolamentazione in successione secondo prassi eguali e consolidate, il tutto finalizzato a migliorare la gestione dell’ordine pubblico e la sicurezza dei cittadini.
Nel corso della riunione si è anche discusso delle proposte per la prossima Reggenza sottolineando l’importanza che gli obiettivi della parità di genere possano trovare spazio all’interno delle nostre istituzioni, costatando che finalmente una svolta capace di assicurare una adeguata presenza femminile in Consiglio Grande e Generale, stia avvenendo, anche se ancora c’è tanto lavoro da fare per garantire pari opportunità alle donne, come ha ben scritto la Commissione per le Pari Opportunità.
Infine, preso atto dell’avvio di nove gruppi di lavoro e della nomina dei loro responsabili, che entrano a far parte del gruppo di coordinamento di SSD, si è definita la data del 7 e 8 aprile per organizzare l’assemblea degli aderenti e dei simpatizzanti, convocata per discutere le priorità programmatiche e designare un ristretto nucleo di persone che avranno la responsabilità della conduzione politica dell’organizzazione fino all’assise costituente vera e propria.
L’Ufficio stampa di Sinistra Socialista Democratica
San Marino, 8 marzo 2017

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy