San Marino. One gallery outlet: la proprietà ancora tace

Antonio Fabbri – L’informazione di San MarinoOne Gallery Outlet dopo due settimane di sciopero la proprietà ancora tace

SAN MARINO. Dopo oltre due settimane di sciopero a oltranza, incontri con la Segreteria di Stato e un decreto che dovrà consentire ai dipendenti di slegarsi dal contratto con l’One Gallery Outlet, la proprietà non si fa sentire con i sindacati.

Nessun contatto formale con le parti sociali e con i dipendenti. Anche l’amministratore, che in una prima fase qualche dichiarazione l’ha fatta, al momento tace. Dunque la ditta ufficialmente con i sindacati non si è fatta sentire, nonostante le ripetute richieste delle parti sociali. Qualcuno della dirigenza ha inevitabilmente interagito con i dipendenti che si trovavano davanti all’outlet a scioperare per tutta la scorsa settimana. Nella sostanza, però, non sono state fatte dichiarazioni, salvo comunicare che il 21 marzo, domani, in tribunale è in calendario una udienza che tratta del risarcimento che l’One Gallery ha chiesto ai proprietari dello stabile – risarcimento richiesto per circa 10 milioni di euro – e allo stesso tempo si tratterà della causa per le questioni legate alla locazione dell’immobile che, per contro, i proprietari dello stabile, i Colombini, hanno intentato verso gli affittuari dell’One Gallery. (…)

Leggi l’intero articolo di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 23

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy