San Marino. Assemblea Generale dell’Associazione Nazionale Industria San Marino

Si è svolta oggi l’Assemblea Generale dell’Associazione Nazionale Industria San Marino.

Nella prima parte riservata ai soci, dopo aver approvato il bilancio del 2016 e quello preventivo per il 2017, nonché l’accordo per l’aggiornamento delle retribuzioni, sottoscritto a inizio anno con la CSU, si è aperta la discussione interna sulla cosiddetta “Legge sviluppo” e sulla crisi del sistema bancario e finanziario.
Dal confronto è emersa forte contrarietà degli imprenditori al progetto di legge che penalizza gravemente le imprese dell’economia reale, quelle che oggi occupano la maggior parte dei dipendenti sammarinesi nel settore privato. Si ritiene inoltre assurdo dover sostenere un maggior costo per reperire professionalità non presenti nel mercato del lavoro interno. E per quanto riguarda il riequilibrio della Cassa Ammortizzatori Sociali, se da un lato si pensa di ridurre gli incentivi per le assunzioni, dall’altro vanno contestualmente ridimensionati i sussidi per i disoccupati. Come ha sottolineato anche il Presidente di Confindustria Vincenzo Boccia nel suo intervento “va finanziato lo sviluppo non la disoccupazione”. La scelta del Governo potrebbe comportare una delocalizzazione dei futuri investimenti con inevitabili ripercussioni sull’occupazione.

Leggi il comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy