San Marino. Fiamme in un’abitazione, nessun ferito

SAN MARINO. Giovedì notte, poco prima dell’una, è arrivata una segnalazione alla Centrale Operativa della Polizia Civile, su un incendio in un edificio privato di via Impietrata al civico 132.

Comunicato stampa

Sul posto è intervenuta subito  la Sezione Antincendio della Polizia Civile richiedendo anche l’assistenza di altri mezzi antincendio dei Vigili del Fuoco di Rimini, arrivati in territorio circa alle ore 01:17, e che, insieme ai colleghi di San Marino, hanno lavorato intensamente sino alle 04:30 del mattino, orario in cui è stato domato l’incendio.
Oltre ai danni materiali, non ci sono state conseguenze sugli abitanti e sugli animali domestici presenti all’interno dell’immobile. Visto l’orario in cui si è svolto l’incendio, non ci sono stati effetti su altre persone in quanto già tutti si trovavano nelle proprie abitazioni per il riposo notturno. Nello stesso orario era presente una sostenuta ventilazione con venti di libeccio a 35-40 km/h; tale condizione ha favorito la rapida aerodispersione dei fumi con trasporto a grande distanza in direzione calanchi di San Giovanni, allontanandoli rapidamente  dal centro abitato di Fiorentino.

Nell’area interessata dall’incendio era presente una piccola tettoia con una copertura parziale in eternit di modeste dimensioni, con contenuto di amianto del 10-15 %. L’acqua, utilizzata per lo spegnimento delle fiamme, ha mantenuto localizzata la dispersione. Già dalle ore 14:00 si è proceduto a mettere in sicurezza tutta l’area con impiego di ditta specializzata, iscritta all’albo amianto della Repubblica di San Marino. Prima dell’intervento della ditta specializzata l’area è stata mantenuta umida tramite idranti della Polizia Civile in modo che non si avessero ulteriori dispersioni di fibre di amianto in zona. Il completamento di tutte le procedure prevede che già da lunedì mattina siano eseguiti i campionamenti ambientali di tutte e tre le matrici, aria, suolo ed acqua, per monitorare l’eventuali minime conseguenze. Con ordinanza del Coordinamento per la Protezione Civile, riunitosi d’urgenza venerdì 30 giugno alle ore 8, si è disposto alla proprietà di eseguire la completa bonifica del sito dai materiali contenenti amianto attraverso una ditta specializzata. Mentre già nella giornata precedente, il Servizio di Protezione Civile, dopo un sopralluogo di verifica strutturale, con propria ordinanza aveva dichiarato inagibile l’immobile. Non è stato ritenuto necessario adottare ulteriori misure, anche di natura restrittiva.
La Segreteria Territorio e Ambiente ha da subito dato la sua disponibilità, insieme ai tecnici intervenuti nella gestione dell’emergenza, e concordato con il Capitano di Castello di Fiorentino di incontrare la popolazione già nella serata di lunedì 3 luglio alle ore 21 presso il Centro Sociale di Fiorentino.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy