San Marino. Le banche e l’espediente delle società off-shore per aggirare la ritenuta Ecofin

Antonio Fabbri L’Informazione di San Marino:  Le banche e l’espediente delle società off-shore per aggirare la ritenuta ecofin  / In un processo per riciclaggio descritto il discutibile espediente messo in atto all’epoca da istituti del Titano / Al di là della vicenda in sé che vede imputati Marino Leo Poggiali e Flavio Montini emerge un emblematico spaccato del sistema

SAN MARINO. Il processo in aula ieri per una nuova udienza è quello a carico di Marino Leo Poggiali e Flavio Montini, 59enne bresciano, ai quali viene contestato il riciclaggio di 10,3 milioni di euro frutto, secondo l’accusa, dei reati presupposto commesso dal fratello del Montini imputato, Paolo: frode fiscale, appropriazione indebita e bancarotta. L’accusa Secondo l’accusa contestata il deposito era stato fatto nei primi anni 2000 presso la filiale di Dogana della Bsm di cui Poggiali era all’epoca Direttore. Ad aprire il conto cointestato furono lo stesso Paolo Montini e il fratello Flavio, che venne-ro sempre seguiti da Poggiali. Negli anni le norme in materia si fecero più stringenti e nel 2008 fu lo stesso a Poggiali, sempre secondo l’accusa, a consigliare ai fratelli Montini di operare tramite una società estera per impedire la riconducibilità a loro dei fondi depositati a San Marino (…)

Leggi l’intero articolo di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 22

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy