San Marino. Liceo Economico Aziendale: una giornata da ‘Startuppati’:

SAN MARINO. Presentato agli studenti di quarta e quinta classe del Liceo Economico Aziendale il nuovo contest di Banca di San Marino che, avendo a cuore l’educazione dei giovani ‘ha deciso di scendere in campo per stimolarli sia a sperimentare le nuove tecnologie, ma anche a sfidare gli adulti, provando ad immaginare la loro azienda, la loro startup’.

Una mattinata speciale. Per aprire davanti alle menti più giovani di San Marino una finestra sul mondo dell’economia e scoprire tutte le carte utili, digitali e non solo, per diventare imprenditori e realizzare la propria idea di startup sulle orme, magari, di Steve Jobs e di tutti i ‘sognatori’ che, con gli strumenti giusti, hanno potuto concretizzare la propria idea di azienda.

Martedì 10 ottobre 2017 Diego De Simone, Responsabile Innovazione & Startup di Banca di San Marino, è stato ospite della Scuola Secondaria Superiore di San Marino per presentare la prima edizione di ‘Startuppati’, il contest che permette agli studenti di mettersi in gioco e di tentare di dare vita alla propria idea di startup in occasione dello ‘Startup Weekend’ che si terrà dal 10 al 12 novembre 2017 presso Villa Manzoni, ideato e promosso dalla stessa BSM.

In un’Aula Magna gremita (in allegato alcune immagini) dalla presenza di una quarantina di attentissimi alunni di quarta e quinta superiore del Liceo Economico Aziendale e dei loro docenti, Diego De Simone ha raccontato di come oggi sia possibile diventare imprenditori: a partire da case histories del recente passato e dei giorni nostri è stato raccontato ai ragazzi quali strumenti si possono utilizzare, l’importanza delle tecnologie e le varie modalità (ad esempio, il venture capital) per costruire il proprio sogno imprenditoriale anche senza investimenti iniziali, trasformando così la propria idea in una vera startup-impresa. Tra queste, il nuovo contest ‘Startuppati’ di BSM, dedicato proprio alle giovani menti del Titano, in vista dello ‘Startup Weekend’ di novembre.

Leggi il comunicato

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy