Rimini. Controlli a Parco Cervi: due denunciati e droga sequestrata

RIMINI. Nell’ambito dell’attività per il contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti e reati predatori, il personale della Polizia di Stato hanno effettuato dei controlli nei parchi e nelle aree verdi della città, in particolare Parco Cervi, denunciando due persone, indentificandone alcune decine e sequestrando della droga.

[c.s.] Proseguono da parte della Polizia di Stato, i controlli finalizzati a prevenire e a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti e i reati predatori, nonché a verificare l’osservanza da parte di cittadini stranieri del rispetto della vigente normativa inerente l’ingresso e la permanenza sul territorio nazionale.
L’attività del personale delle Volanti e degli equipaggi dei cinofili della Polizia di Stato si è concentrata nel pomeriggio di ieri e nella mattinata odierna nei pressi dei parchi e le aree verdi della città, al fine di consentire a turisti e cittadini di poter godere gli spazi attrezzati in occasione delle giornate e temperature miti.
I controlli degli agenti hanno riguardato in particolar modo il Parco Cervi, dove l’attenzione dei cani antidroga della Polizia di Stato è stata da subito attirata da due ragazzi, uno nato in Italia del 1995 e l’altro in Nigeria del 1996: effettuata la perquisizione, gli agenti, hanno infatti trovato i due in possesso di sostanza stupefacente pronta per essere spacciata. I poliziotti, hanno quindi condotto i due ragazzi presso gli Uffici della Questura dove sono stati denunciati per possesso di droga ai fini di spaccio.
Il servizio odierno segue l’attività di perlustrazione e controllo effettuata durante il pomeriggio di ieri presso lo stesso Parco, dove l’attività dei poliziotti, con il fiuto dei cani antidroga, ha consentito di bonificare alcune zone del Parco, rinvenendo e sequestrando sostanza stupefacente, già suddivisa in dosi e pronta per essere rivenduta, nascosta tra i cespugli e nei pressi di alcune panchine.
Nella serata di ieri invece, i poliziotti delle Volanti sono intervenuti in corso d’Augusto nei pressi di un noto esercizio commerciale, dove i militari dell’Operazione Strade Sicure – che da qualche giorno già assicurano il pattugliamento anche del centro cittadino durante i fine settimana e in partiolar modo nelle fasce orarie in cui maggiormente si concentra la presenza di cittadini e turisti – avevano segnalato l’avvenuto furto di una bicicletta. La Sala Operativa della Questura di Rimini dopo aver ricevuto la segnalazione da parte dei militari, ha dopo pochi minuti inviato un equipaggio delle Volanti – già impegnato nel controllo del territorio nell’ambito del centro cittadino – che ha bloccato in sicurezza l’autore del furto, un cittadino tunisino del 1968: dopo essere stato condotto per gli accertamenti presso gli uffici della Questura, l’uomo è stato denunciato per furto aggravato.
Le attività di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti e al controllo della sussistenza dei presupposti per la permanenza sul territorio nazionale da parte degli stranieri proseguirà anche nelle prossime giornate con l’ausilio delle unità cinofile della Polizia di Stato.

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy