San Marino. Caso titoli, L’investimento sarebbe vantaggioso per Bcsm

L’Informazione di San Marino. Caso titoli, L’investimento sarebbe vantaggioso per Bcsm / Lo riporta la Rtv e dopo le denunce è giallo sulla natura e sull’importo di quanto investito.

SAN MARINO. A riportare un’altra versione dei fatti rispetto a quella rappresentata nei giorni scorsi sulla base delle denunce presentate, è la Tv di Stato che, richiamando l’articolo de “Il sole 24 ore” di sabato scorso parla di “giallo” sul caso. L’articolo del Sole citava infatti la presunta compravendita di titoli, versati a Banca Cis da una cordata di imprenditori italiani e poi ceduti a Banca Centrale per circa 41 milioni di euro. In consiglio gli esponenti di Rete hanno parlato di “49 milioni investiti in titoli spazzatura”. In realtà le cifre evocate non corrisponderebbero. “L’investimento di Banca Centrale risulterebbe infatti pari a un acquisto di titoli di poco più di 30 milioni di euro – specifica la San Marino Rtv – acquisto peraltro effettuato autonomamente dalla Bcsm. Banca Cis avrebbe avuto esclusivamente quindi il ruolo di intermediario finanziario, senza ruoli specifici in merito, ma limitandosi a eseguire le disposizioni ricevute in merito da Via del Voltone” (…)

Leggi l’intero articolo di L’informazione pubblicato dopo le 23

Vedi sull’argomento la lettera aperta di Marino Cecchetti al presidente di Banca Centrale Wafik Grais, pubblicata sullo stesso giornale.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy