San Marino. “Gli atti dannosi per il Paese fatti da persone del Governo”

L’Informazione di San Marino: “Gli atti dannosi per il Paese fatti da persone del Governo” / Caso Capuano, DiM punta il dito: “Siano allontanati i responsabili”.

SAN MARINO. “Raffaele Capuano renda conto al Paese, alla Commissione Finanze e al Consiglio dei motivi delle sue dimissioni”: lo chiedono Rete e MdSi (DiM) nell’incontro con la stampa. Il direttore generale di Banca centrale “deve essere sentito- chiede Emanuele Santi di MdSi- e dare le spiegazioni, affinché emergano le incongruenze riportate nella sua lettera”. Santi denuncia così l’anomalia delle due versioni del testo che riporta le motivazioni del Dg: “Sulla stampa locale il 16 novembre esce la notizia delle dimissioni con la pubblicazione di parte della lettera- spiega- che ci viene consegnata in ufficio di presidenza il giorno dopo”. C’è una differenza nel testo: nella seconda versione, “scompare il termine ‘economiche’- spiega Santi- le incertezze che lo hanno motivato non sono più economiche e giuridiche ma solo giudiriche”. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy