Rimini. “Ritardi e minacce di ricorsi: il parco del mare è già affondato”

Il Resto del Carlino : “Ritardi e minacce di ricorsi: il parco del mare è già affondato” / Renzi torna all’attacco: il nuovo lungomare non si farà mai

RIMINI. ALTRO che nuova ‘cartolina’ di Rimini. Per Gioenzo Renzi il nuovo lungomare «stile Gnassi» non vedrà mai la luce. E se mai si dovesse fare, «verrà realizzato soltanto con i soldi dei privati. Perché il Comune è in grave ritardo con la progettazione, e rischia di perdere i 2,8 milioni di fondi europei ottenuti per realizzare i primi due tratti del lungomare, fra piazzale Fellini e piazzale Kennedy e a Miramare (lungomare Spadazzi) che vanno completati entro il 2019». SECONDO il consigliere di Fratelli d’Italia la conferma è ‘scritta’ nell’incarico affidato allo studio Miralles Tagliabue di Barcellona. «Un incarico di 193mila euro, mica spiccioli, con cui si dà il compito di progettare le linee guida dei vari interventi, pubblici e privati. Ma le linee guida ci dovevano già essere: è da tre anni che discutiamo del lungomare!». «Quanti mesi ci vorranno perché lo studio definisca gli interventi? – incalza Renzi – Quanto dovremo attendere perché si proceda con i progetti esecutivi». Il sospetto di Renzi è che il Comune sia disposto addirittura a «perdere i finanziamenti europei ottenuti, per poi realizzare con calma il lungomare con i soldi che pagheranno (in anticipo) i privati». E l’indizio sarebbe proprio nel bando vinto dallo studio di Barcellona, dove «si scrive esplicitamente che gli appalti non sono legati a finanziamenti europei (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy