Rimini. La rivolta degli albergatori: “No ai profughi vicino agli hotel”

Il Resto del Carlino : La rivolta degli albergatori: “No ai profughi vicino agli hotel” / Pieno appoggio alla Rinaldis: “A rischio le nostre attività”

RIMINI. «STIAMO con la presidente Rinaldis: fuori i profughi dalla zona turistica». Un coro quello che arriva dagli albergatori (ieri riunione caliente a Rimini Sud) sul tema del nuovo bando varato dalla prefettura, con il quale si cercano 1.130 posti letto per richiedenti asilo (il numero è totale, non si somma a quello degli attuali profughi) per i prossimi due anni, in scadenza il 9 febbraio. «Il problema è che il bando prevede che ad accogliere i rifugiati – attacca Sergio Guidi, dell’hotel Aurora di Viserba – siano solo cooperative che a loro volta dovrebbero trovare strutture o alberghi non superiori ai 100 posti letto (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy