Rimini. Bugani: “Giulia perdonata dal M5s niente espulsione, resterà con noi”

Manuel Spadazzi – Il Resto del Carlino. “Giulia perdonata dal M5s niente espulsione, resterà con noi” / La Sarti, appena rieletta, salvata dopo lo scandalo ‘rimborsopoli’ 

RIMINI. DUE RIMINESI spediti in Parlamento, la rieletta Giulia Sarti alla Camera e Marco Croatti al Senato, grazie ai collegi plurinominali. E una valanga di voti presi fra Cattolica e la Valconca, che fanno così del Movimento 5 stelle il primo partito in 10 comuni su 25 della provincia di Rimini. E’ altrettanto vero che i pentastellati non sono riusciti qui a vincere in nessuno dei collegi uninominali: né la Sarti né Carla Franchini al Senato. Ma questo non impensierisce Max Bugani, capogruppo del M5s a Bologna e coordinatore dei pentastellati in Emilia Romagna. Perché «il dato è che siamo diventati la principale forza politica a Rimini e nel resto della regione». Tutti in queste ore s stanno chiedendo che ne sarà della Sarti, ora che è stata ufficialmente rieletta. Fino a pochi giorni fa sembrava probabile la sua espulsione per lo scandalo ‘rimborsopoli’. Come stanno le cose, Bugani? «Per quanto riguarda la Sarti, posso dirvi che i probiviri del Movimento hanno valutato molto attentamente il caso e che Giulia sarà con ogni probabilità reintegrata nel nostro gruppo. Se poi la Procura dovesse fornire altri elementi (la Sarti ha denunciato l’ex Bogdan Tibusche per la revoca dei famosi bonifici al Fondo del microcredito, ndr) saranno valutati. Ma ci tengo a sottolineare anche un altro aspetto di questa vicenda». Quale? «In queste difficili settimane, Giulia era venuta da me e aveva firmato il documento di rinuncia alla proclamazione, dimostrando così di anteporre il bene del M5s alla sua rielezione. Questo è stato molto apprezzato dai probiviri». Insieme alla Sarti è stato eletto anche Croatti. Se l’aspettava? «Faccio i miei più sinceri complimenti a Marco per il grande risultato. E’ una persona che ha dato tanto al M5s in questi anni e meritava questa soddisfazione». Nel Riminese il M5s, nonostante sia il primo partito, non è riuscito a sfondare nei collegi uninominali. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy