San Marino. Patrimoniale, Unas: “Tassa iniqua: penalizzati consumi, cittadini ed imprese”

SAN MARINO. Ieri la presentazione alle parti sociali della bozza di decreto relativo alla Patrimoniale: dall’Unas arriva la netta contrarietà all’introduzione di un provvedimento ancorché considerato di natura “straordinaria”.

L’Unione Nazionale Artigiani Sammarinesi- rimarca in una nota- “è per la tassazione di un reddito in modo equo e per l’imposizione fiscale su ciò che rappresenta una risorsa, definita ed identificata in un movimento di denaro. Al contrario, prendere il brutto esempio dall’Italia di far pagare l’IMU, l’imposta sugli immobili vuole dire, per San Marino, colpire “un mattone” che non produce reddito, togliendo risorse alle persone, ai consumi ed alle imprese”.  E se la patrimoniale su beni detenuti in territorio- prosegue la nota- “è un mettere ulteriormente le mani in tasca ai cittadini, la patrimoniale per beni immobili detenuti all’estero è un assurdo tecnico fiscale lontano da ogni accordo a contrasto delle doppie imposizioni”.

Leggi il comunicato

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy