Rimini. Favorisce un titolare delle pompe funebri in cambio di soldi e cappelletti fatti in casa

RIMINI. Corriere di Romagna: Favorisce un titolare delle pompe funebri in cambio di soldi e cappelletti fatti in casa

Un necroforo alle dipendenze dell’Ausl di Rimini, in servizio all’epoca dei fatti all’obitorio di Riccione, e il titolare di una ditta di onoranze funebri sono indagati con l’accusa di corruzione in concorso. (…)

Chiesti gli arresti

I carabinieri di Riccione, titolari dell’indagine coordinata dal pm Marino Cerioni, hanno notificato ai due coinvolti (difesi dagli avvocati Piero Venturi e Catia Gerboni), altrettante ordinanze cautelari personali di natura non restrittiva, emesse neigiorni scorsi dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Rimini Vinicio Cantarini. (…)

Pronti a negare le “mazzette”

L’interrogatorio di garanzia è fissato per martedì 22 maggio: finora non sono mai stati ascoltati, potranno quindi fornire la loro versione dei fatti. Entrambi sono pronti a negare l’addebito e a smentire che siano circolate delle “mazzette”didenaro. L’equivoco, a loro avviso, sarebbe nato dalla loro amicizia fuori del lavoro. (…)

Le testimonianze dei parenti

I carabinieri di Riccione hanno successivamente raccolto le testimonianze dei familiari di parenti deceduti. Alcuni di loro hanno confermato di essere stati “indirizzati”dall’addetto all’obitorio verso l’impresa funebre “amica” che definiva «più economica ed efficiente». Agli addetti alle camere mortuarie è, invece, vietato dare indicazionidel genere. (…)

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy