San Marino. Querela per la Tonnini, scoppia la bagarre in Consiglio

SAN MARINO. La Serenissima: Querela per la Tonnini, scoppia la bagarre in Consiglio

Il clima si surriscalda a Palazzo Pubblico con Federico Pedini Amati (MdSi), che ha comunicato che “mentre in Aula si chiedono i soldi ai cittadini, il Cda di Cassa di Risparmio ha dato mandato di denunciare Elena Tonnini con i soldi pubblici”. Probabilmente, spiega Rtv sul proprio portale internet, per le dichiarazioni del consigliere di Rete durante la serata pubblica organizzata dalla coalizione di opposizione Democrazia in movimento sul “caso Titoli”.
Si sono alzati i toni, è stato addirittura chiuso il microfono a Pedini Amati e i capigruppo sono stati convocati dalla Reggenza nella saletta del Consiglio dei XII. La seduta è stata sospesa per qualche ora. Da indiscrezioni, raccolte dall’emittente radiotelevisiva di Stato, pare che il Cda di Carisp con la contrarietà di tre membri abbia dato mandato al legale della banca di denunciare la Tonnini.

 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy