Torriana (Rimini). L’ultima telefonata a casa prima di precipitare nel vuoto

Grazia Buscaglia. Il Resto del Carlino: L’ultima telefonata a casa prima di precipitare nel vuoto / Il cadavere dell’albergatore ritrovato all’alba in un dirupo a Torriana / Il dolore della moglie di Hager «Roberto non si è ucciso: mi ha detto che stava male, poi si è interrotta la linea».

TORRIANA (Rimini). «NON MI SENTO bene, sono qui a Poggio Torriana». Sono le ultime parole che Roberto Hager, svizzero di nascita, ma da sempre noto albergatore di Bellaria, ha rivolto alla moglie, Federica, al telefono prima che la comunicazione telefonica si interrompesse bruscamente. Poi più nulla, solo angoscia che si è trasformata in disperazione quando il 64enne albergatore bellariese è stato ritrovato senza vita ieri mattina, in un dirupo di Poggio Torriana, dopo dodici ore di ricerche. Hager, titolare insieme alla sorella Grazia dell’hotel Sampaoli di Bellaria, in via Pascoli, risultava disperso dalla serata di sabato. Proprio intorno alle 20.20 di sabato, la moglie era stata raggiunta da una telefonata dell’uomo che le diceva di trovarsi in difficoltà, colpito da un malessere improvviso. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy