San Marino. Giornata internazionale dei rifugiati, la pozione della CES

SAN MARINO. Riceviamo e pubblichiamo un comunicato di CSdL e CDLS in occasione della Giornata del rifugiato.

[c.s.] 20 giugno 2018 – CSdL e CDLS fanno propria la posizione assunta dalla Confederazione Europea dei Sindacati (CES), a cui le stesse Confederazioni sono aderenti, in occasione della Giornata Internazionale dei Rifugiati, che si celebra nella giornata di oggi.
“La Confederazione Europea dei Sindacati (CES) esprime la sua solidarietà ai milioni di rifugiati che sono fuggiti dai loro paesi a causa di guerra, regimi non democratici, estrema povertà e condizioni economiche e ambientali critiche e per trovare un riparo in un’altra nazione.
La CES chiede agli Stati membri dell’UE di assumersi le proprie responsabilità e concordare al Consiglio Europeo del 28-29 giugno sulla necessità di creare una politica di asilo credibile ed equa che soddisfi i suoi doveri umanitari e internazionali.
“L’Europa dovrebbe aprire la strada al rispetto e alla promozione dei diritti umani. I governi devono cambiare il loro modo di rappresentare la migrazione e cercare una visione e una gestione condivisa dei rifugiati e dei richiedenti asilo in Europa”, ha dichiarato Luca Visentini, Segretario Generale della CES.
La CES e i suoi membri continueranno a mettere le persone al primo posto e a combattere slogan xenofobi e populisti che imperversano in Europa avvelenando la situazione di crisi dei rifugiati, anziché risolvere questo problema; l’integrazione e l’inclusione di rifugiati e richiedenti asilo nel mercato del lavoro sulla base delle pari opportunità sono al centro delle azioni sindacali.
Confederazione Europea dei Sindacati – CSdL – CDLS

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy