San Marino. Marco Podeschi: contro la Pubblica Istruzione un attacco incomprensibile

SAN MARINO. Oggi conferenza stampa del Segretario di Stato alla Publica Istruzione, Marco Podeschi, del direttore  del dipartimento, Francesco Berardi, e dei dirigenti scolastici, Ezio Righi, Antonella Chiaruzzi, Francesco Giovanni Giacomini e Maria Luisa Rindelli, delle scuole, rispettivamente, media, elementare, infanzia e secondaria superiore.
Viene espressa anzitutto sorpresa per l’innesco di una serie di prese di posizione pubbliche a vari livelli e con diverse forme verso un decreto che prende atto di un cambiamento in corso nella popolazione scolastica che richiede la messa in opera di progetti in parte abbozzati, la cui realizzazione è fissata per l’inizio dell’anno scolastico 2019-20.
L’istruzione è un settore che meno di altri della pubblica amministrazione è stato toccato dal programma di contenimento della spesa statale. Proprio perché la scuola è “una risorsa strategica per lo sviluppo sociale, economico e culturale del Paese”. Ne va salvaguardato perciò comunque l’alto standard qualitativo. Per questo motivo il Governo ha deciso di non applicare al settore le percentuali di riduzione di spesa (10%) prevista per la pubblica amministrazione in generale.
E’ in discussione la modalità organizzativa migliore per rispondere al calo vertiginoso dei nati (solo 228 nel 2017). Nell’anno scolastico 2018-19 si avranno sei classi nella scuola elementare con un numero di alunni inferiore a 13, il limite più basso fissato dalle leggi sammarinesi in vigore. Il che si verificherà a Chiesanuova, Faetano e Montegiardino.
Per questo è stato concordato con i Capitani di Castello di “monitorare, negli anni a venire, il fenomeno del decremento demografico e di individuare soluzioni condivise, anche in considerazione dell’importante ruolo di presidio culturale che le istituzioni scolastiche svolgono sul territorio e nelle singole comunità”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy