Rimini. Si scaglia contro i carabinieri con la “pistola”

Andrea Rossini Corriere Romagna Con la “pistola”contro i carabinieri: soffre di sindrome del reduce di guerra / L’uomo arrestato per resistenza: girava per i locali con un’arma da soft-air nella tasca dei pantaloni

RIMINI Ha perso il controllo quando sotto casa ha visto degli uomini in divisa e li ha scambiati per fantasmi del suo passato. Sotto l’effetto dell’alcol un uomo di 45 anni di nazionalità serba, reduce della guerra nell’ex Jugoslavia, da anni residente in Italia, si è scagliato contro i carabinieri intervenuti su segnalazione di alcuni avventori di un locale che poco prima avevano notato che l’uomo aveva una pistola in tasca. Si trattava in realtà di un’arma “soft- air”, fedele riproduzione di un vero revolver, priva
del tappo rosso. La vicenda risale a domenica sera e lo straniero, bloccato dai militari della stazione di Misano Adriatico dopo una breve colluttazione, è finito in manette con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. (…)

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy