Rimini. «Hotel vecchi e pochi locali, la Riviera ha perso il suo appeal»

Manuel Spadazzi. Il Resto del Carlino: «Hotel vecchi e pochi locali, la Riviera ha perso il suo appeal» / Rimini vista da Becheri, tra i più noti studiosi italiani di turismo.

RIMINI. A RIMINI è stato in vacanza anche alcuni giorni fa. «Ho trovato un’acqua pulitissima, come forse non avevo mai visto prima». Eppure, neanche le buone condizioni di salute del nostro mare sembrano aiutare questa stagione fra luci e (molte) ombre. «Il problema di Rimini e della Riviera romagnola è lo scarso appeal sui turisti stranieri. Un problema comune anche ad altre località della costa adriatica», dice Emilio Becheri. Che è considerato tra i maggiori esperti di turismo in Italia: già docente all’università di Firenze, membro dell’Aniest (l’associazione degli esperti scientifici del turismo), direttore della rivista Italian journal of tourism e coordinatore del Rapporto sul turismo italiano. I titoli non gli mancano, ma Becheri parte da un’osservazione molto più empirica. «Nei giorni trascorsi a Rimini, ho visto tantissime attività gestite da non riminesi. Questo era un valore aggiunto, e ora è venuto a mancare e i turisti percepiscono più quell’ospitalità tipica riminese».

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy