Cattolica (Rimini). Droga venduta all’interno del bar «Il locale va chiuso al più presto»

Il Resto del Carlino: Droga venduta all’interno del bar «Il locale va chiuso al più presto» / Spaccio a Cattolica, i carabinieri chiedono il pugno duro.

CATTOLICA (Rimini). LA RICHIESTA di chiusura era nell’aria, ma ieri se n’è avuta l’ufficialità. Il comandante dei carabinieri della Compagnia di Riccione, Marco Califano, alla luce degli esiti dell’attività investigativa che quattro giorni fa ha portato all’arresto del gestore di un bar nella centralissima piazza della Repubblica e del suo collaboratore, entrambi accusati di spaccio di sostanze stupefacenti, ha proposto alla competente autorità di pubblica sicurezza la chiusura del locale. I militari dell’Arma ipotizzano la violazione dell’art.100 del Tulps. IL BLITZ dei carabinieri cattolichini, diretti dal comandante Antonino Miserendino, era scattato il 13 agosto, dopo un’attenta attività di monitoraggio. Il bar era diventato una vera e propria centrale dello spaccio. Cocaina, hashish e marijuana venivano vendute insieme a cornetti e cappuccini. (…)

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy