San Marino. Festa dell’Amicizia 45esima edizione: legge elettorale da cambiare. Dibattito

SAN MARINO. Molto partecipato ed animato questa sera il dibattito promosso dal Partito Democratico Cristiano Sammarinese nell’ambito della 45esima edizione delle Festa dell’Amicizia a Serravalle, Terrazza ex Ritrovo. Tema: “QUALE ASSETTO ISTITUZIONALE PUÓ GARANTIRE CHE LA DEMOCRAZIA NON DEGENERI IN UNA DITTATURA DELLA MAGGIORANZA?”.  E’ stata un’occasione “per analizzare assieme le conseguenze che certe scelte, compiute in questi anni, hanno avuto sulle Istituzioni sammarinesi, e cercare di definire quali siano gli elementi imprescindibili affinché la democrazia venga salvaguardata e le Istituzioni continuino a garantire il reale esercizio dei propri diritti a tutti i cittadini”.

Moderatore Devide Giardi. Presenti al tavolo: 

Cardelli Alessandro (Capogruppo PDCS)
Belluzzi Iro (Capogruppo PSD)
Boschi Luca (Coordinatore C10)
Ciavatta Roberto (Consigliere RETE)
Guidi Eva (Segretario Politico SSD)
Lonfernini Lorenzo (Consigliere RF)
Mancini Alessandro, (Capogruppo PS)
Pedini Amati Federico, Consigliere (MDSI) 

In anteprima Cardelli ha annunciato la presentazione di un referendum per modificare l’attuale legge elettorale, per consententire, in caso di ballottaggio, l’apparentamento di  coalizioni   o liste. 

Il dibattito si è incentrato,  in sostanza,  sulla legge elettorale attuale, sostenuta dai rappresentanti dei governi della coalizione Adesso.sm vincitrice del ballottaggio che ha avuto luogo nelle ultime elezioni politiche, e messa in discussione dai partiti che sono all’opposizione. 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy