San Marino. La fusione Carisp-BSM finisce in tribunale. Esposto di alcuni membri del Cda di Cassa

L’informazione di San Marino. La fusione Carisp-BSM finisce in tribunale. Esposto di alcuni membri del Cda di Cassa / Vento, nominato da DiM per le opposizioni, afferma: “Le modalità seguite per portare avanti il progetto sono a dir poco discutibili”.

SAN MARINO.  “Una buona gestione del portafoglio Delta avrebbe potuto contenere l’indebitamento dello Stato”, a dirlo è Gianfranco Vento, componente del Consiglio di amministrazione di Carisp nominato da DiM per le opposizioni. E lo fa incontrando i cronisti proprio nel giorni in cui è diffusa la relazione della Commissione di controllo della Finanza Pubblica al Rendiconto generale dello Stato per il 2017, documento che attesta come il debito sia schizzato a quota 888 mln. di euro nel 2017, dai 262 mln di euro dell’anno precedente. Vento ospite ieri sera a Palazzo Graziani della serata organizzata da DiM dal titolo “Banche ieri, oggi e domani, analisi e prospettive” e, affiancato da Marianna Bucci di Rete ed Emanuele Santi di Mdsi (foto), in conferenza stampa anticipa i contenuti del suo intervento. (…)

Leggi l’articolo integrale di L’informazione pubblicato dopo le 23

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy