San Marino. Asset: il riferimento del Segretario alle Finanze

Asset: il riferimento del Segretario alle Finanze / “Le sentenze amministrative non entrano nel contenuto dei riscontri oggettivi dei provvedimenti di rigore”

E’ un riferimento preciso e tecnico quello che viene fatto dal Segretario di Stato alle Finanze, Eva Guidi, che distingue le illegittimità procedurali rilevate dalle sentenze del commissario Isabella Pasini, che con tutta probabilità vedranno l’impugnazione da parte di Bcsm, dal merito dei provvedimenti relativi allo stato della banca che hanno portato ai provvedimenti dell’autorità di vigilanza fino alla liquidazione coatta. “E’ la Banca Centrale della Repubblica di San Marino l’istituzione del nostro Paese cui, per legge, è delegata la funzione di Autorità di Vigilanza del settore bancario, finanziario e assicurativo. È la Banca Centrale, infatti, che attraverso i vari strumenti normativi a sua disposizione tra cui in particolare la LISF – ma anche attraverso l’emissione di specifici Regolamenti e Circolari – gestisce in autonomia tutti gli aspetti inerenti lo svolgimento della funzione di vigilanza, tra i quali l’applicazione dei prov- vedimenti di amministrazione straordinaria e di liquidazione coatta amministrativa oggetto dell’approfondimento odierno, con i basilari obiettivi, tra gli altri, di stabilità del sistema finanziario, tutela dei risparmiatori, dei depositanti e degli investitori, nonché di trasparenza e correttezza dei comportamenti dei soggetti vigilati”. Quindi il Segretario alle finanze ha sottolineato l’autonomia dell’Autorità di Vigilanza e i passaggi normativi alla base del ruolo di Via del Voltone. Di seguito Eva Guidi ha ripercorso l’iter del Commissariamento, liquidazione coatta, ricorsi amministrativi. (…)

Articolo tratto da L’informazione di San Marino

Leggi l’articolo integrale di L’informazione pubblicato dopo le 24

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy