San Marino. Maggioranza e opposizione si spaccano sul caso Asset

Il commissariamento di Asset Banca divide maggioranza e opposizione. Anche nella seduta del Consiglio grande e generale non sono mancati i momenti di tensione tra la coalizione di Governo, Adesso.sm, e le forze politiche di minoranza.

Negli interventi di oggi prosegue la spaccatura tra maggioranza e opposizione: i consiglieri di Adesso.sm rafforzano la tesi sostenuta dal Segretario Guidi che ha centrato il suo riferimento sull’autonomia di Banca centrale nelle scelte relative all’amministrazione straordinaria e alla liquidazione dell’istituto.             L’opposizione invece punta il dito sulle responsabilità politiche dell’ex Segretario Celli, ma anche di tutti i membri del Ccr per aver “avvallato” le decisioni di Bcsm e aver ignorato le segnalazioni fatte dai consiglieri stessi di minoranza.   

Leggi il resoconto di Agenzia Dire

Sono intervenuti

Marco Nicolini, Rete 

Marianna Bucci, Rete 

Angelo della Valle, Ssd 

Oscar Mina, Pdcs 

Michele Muratori, Ssd 

Tony Margiotta, Indipendente 

Nicola Selva , Rf 

Guerrino Zanotti, Segretario di Stato per gli Affari Interni 

Massimo Andrea Ugolini, Pdcs

Nicola Renzi, Segretario di Stato per gli Affari Esteri 

Davide Forcellini, Rete  

Jader Tosi, C10 

Francesco Mussoni, Pdcs 

Denise Bronzetti, Ps 

Andrea Zafferani, Segretario di Stato per l’Industria 

Roberto Civatta, Rete 

Luca Boschi, C10 

Lorenzo Lonfernini, Rf 

Marco Gatti, Pdcs 

Enrico Carattoni, Ssd 

Federico Pedini Amati, Mdsi 

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy