Il Segretario Zanotti: a “Per la gente” ma non contro Salvini

“Non avrei mai pensato che sostenere valori della vita e principi fondanti della nostra cultura potesse essere interpretato come un atto contro qualcuno”.

A sostenerlo il Segretario di Stato agli Affari Interni  Guerrino Zanotti in una nota, nella quale, in risposta alle critiche di MDSI,  aggiunge “Sono francamente sconcertato di dove possa spingersi la strumentalizzazione e la contrapposizione. Ho preso parte ad una manifestazione intitolata “Per la gente”, ovviamente a titolo assolutamente personale, per rimarcare l’importanza dell’integrazione e la forza che alberga nelle “persone”. Per ragioni che non comprendo, qualcuno sta tentando di trasformarla in un atto di critica alla politica italiana o, peggio ancora, al Ministro degli interni Matteo Salvini. Semplicemente assurdo!”

“Conosco bene i confini del mio ruolo istituzionale e mai ho inteso travalicarli né, tantomeno ingerire in alcun modo in scelte o azioni di Governo di un altro Paese – chierisce Zanotti -. Liquidare la mia partecipazione ad un atto di critica politica è, non solo ingeneroso, ma anche gratuito. 

Trovo altresì sbagliato confondere con logiche razzistiche l’impegno del Ministro Salvini per l’affermazione della legalità. Anche in questo caso ritengo si tratti di una semplificazione fuorviante”.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy