Scuole dell’infanzia e case per anziani Lisi: «Siamo contrari alle telecamere»

Scuole dell’infanzia e case per anziani Lisi: «Siamo contrari alle telecamere»

La vicesindaca: «Meglio la prevenzione, contando su operatori preparati, controlli a sorpresa»

Niente telecamere nelle scuole e nelle case di cura per anziani. Il Comune dice no al progetto del governo, soprattutto perché ritenuto inapplicabile. Meglio garantire una rete di controlli puntuale e professionale.

Il caso
Allora. Nei giorni scorsi, grazie a un emendamento approvato nelle commissioni lavori pubblici e ambiente al Senato, è stata prevista l’istituzione di due fondi ad hoc per l’installazione di sistemi di videosorveglianza nelle scuole dell’infanzia e nelle strutture per anziani e disabili. Il ministero degli interni guidato da Matteo Salvini ha previsto i due capitoli di spesa con una dotazione ciascuno di 5 milioni di euro per il 2019 e 15 milioni per ognuno degli anni dal 2020 al 2024. Tutte risorse da girare poi ai Comuni. (…)

Tratto dal Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy