Rimini. «Se parli con la Polizia, fai una brutta fine»

«Se parli con la Polizia, fai una brutta fine»

Arrestato per maltrattamenti e lesioni un giovane di 27 anni: la donna in ospedale

GRAZIA BUSCAGLIA. «NON NE posso più, per favore, venite a salvarmi. Il mio compagno mi ha appena picchiato a sangue. Ho paura». Mezzogiorno è passato da pochi minuti quando, venerdì, arriva una chiamata al 112. La voce di donna è angosciata e disperata, le lacrime sono trattenute a stento. L’operatore comprende che ogni istante può essere determinante per strappare quella sconosciuta alle grinfie del suo aguzzino, l’uomo, un marocchino di 27 anni, che, un tempo, diceva di amarla. Una pattuglia si precipita all’indirizzo lasciato dalla donna, una quarantenne riminese. E quando arrivano nell’hotel, i poliziotti capiscono che la riminese non ha mentito: addosso mostrava tutti i segni delle percosse appena subite e anche di quelle legate ad altri episodi. Del convivente, un marocchino irregolare sul territorio con un decreto di espulsione e tanti precedenti sulle spalle, non c’è, però, più traccia.  (…)

Tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy