San Marino. Indiscrezioni sulle preferenze di Libera. Civico 10 decimato, Res scomparso

 

Continuano a diffondersi i dati ufficiosi circa i risultati dei singoli candidati alle elezioni di ieri a San Marino.

Dopo Dc e Rete, la terza forza in Consiglio sarà Libera, che ha ottenuto il 16,49% dei voti pari a 10 posti in Consiglio

Il risultato è tutt’altro che roseo, se si pensa che la lista è l’unione di Ssd, Civico 10, Res (Dalibor Riccardi) e Mis (Rossano Fabbri), che insieme nel voto del 2016 avevano ottenuto più di 15 seggi.

Per quanto riguarda le preferenze ufficiose, il più votato è Matteo Ciacci. Tra i consiglieri uscenti di Civico 10 sono stati riconfermati oltre a lui solo S.E. Luca Boschi e Marica Montemaggi. 

Fuori dal Consiglio invece il Segretario di Stato uscente alla Sanità Franco Santi e gli ex Capitani Reggenti Mimma Zavoli e Luca Santolini.

Nel podio dei più votati ci sono Alessandro Bevitori, leader di Ssd, e Rossano Fabbri di Mis. Riconfermati per Sinistra socialista e democratica i due segretari di Stato uscenti, alle Finanze e agli Interni, Eva Guidi e Guerrino Zanotti. Insieme a loro dentro anche Michele Muratori ed il capogruppo uscente di Ssd Giuseppe Maria Morganti. Ritorna in Consiglio dopo qualche anno infine anche Vladimiro Selva, sempre tra le fila di Ssd.

Esce dal Consiglio invece Dalibor Riccardi, rappresentante di Res.

I dati ufficiali ed il numero delle preferenze sono attese nel tardo pomeriggio.

 

digià

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy