Verucchio. Gli ambientalisti salgono sul ponte: va risolto il nodo idraulico del Marecchia

Gli ambientalisti salgono sul ponte: va risolto il nodo idraulico del Marecchia

Le otto associazioni chiedono di tener fede al Contratto di fiume. Galli (Lega): «Caos terribile, ragazzi a scuola con 45 minuti di ritardo»

Per l’intervento sul ponte di Verucchio «serve una progettazione complessiva avanzata che vada al di là dello stretto problema briglia – ponte ma arrivi a risolvere le criticità che caratterizzano tutto il nodo idraulico del tratto di fiume tra Ponte Santa Maria Maddalena e Villa Verucchio, utilizzando adeguate misure di mitigazione dell’opera anche con il ricorso a tecniche di ingegneria naturalistica». È quanto chiedono le associazioni ambientaliste riminesi (Anpana, Dna, Fare Ambiente, Fondazione Cetacea, Italia Nostra, Legambiente Valmarecchia, L’Umana Dimora, Wwf Rimini) per risolvere una volta per tutte i problemi di sicurezza e viabilità nel passaggio da una sponda all’altra del fiume Marecchia. (…)

Tratto dal Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy