Rimini. Coronavirus, il “paziente uno” torna a casa

Il “paziente uno” sta bene e torna a casa

Il virus non arretra. Cinque nuovi casi anche ieri a Rimini. Due di questi, una donna di 60 anni e un uomo di 66 sono ricoverati all’Infermi mentre tre, una donna di 69 anni e due uomini, di 52 e 75 sono a casa in isolamento. Due sono di San Clemente, due di Cattolica e uno di Misano. E il numero totale nella nostra provincia adesso sale ufficialmente a 24, anche se in serata è emerso che il numero in realtà sarebbe già di una trentina (sulla base degli ultimi accertamenti) mentre sono quasi un centinaio le persone in quarantena nel Riminese. Tra i 24 l’Ausl conteggia anche il sammarinese deceduto domenica pomeriggio e un residente nella provincia di Pesaro. Gli infetti residenti nel Riminese sono quindi 22 in totale. Di questi solo 9 sono ricoverati in ospedale mentre gli altri 13 sono a casa loro perché presentano o sintomi lievi e addirittura senza sintomi o appena dimessi. Tutti i malati, anche quelli attualmente in ospedale, sono in buone condizioni di salute e non destano particolari preoccupazioni. E tra coloro che sono rientrati a casa figura proprio il paziente uno, il ristoratore cattolichino, il primo al quale era stato diagnosticato il coronavirus nella nostra provincia. (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy