Rimini. Sole primaverile, riviera spettrale. Adesso l’hanno capita quasi tutti

Sole primaverile, riviera spettrale. Adesso l’hanno capita quasi tutti

Poca la gente ieri al mare, nei parchi e nei centri città nonostante le temperature miti Una svolta drastica rispetto a una settimana fa quando le persone si erano riversate in massa fuori

SIMONE MASCIA. Una riviera spettrale baciata dal sole. Immagine davvero insolita quella che ha regalato l’inte ra provincia. Perché adesso, forse, il dramma del coronavirus non è più sottovalutato. Almeno a giudicare dalla quantità di persone ch non si è riversata sul lungomare di tutta la riviera, da Bellaria a Cattolica, passando per Riccione e Rimini. Ma anche lungo le strade e nei parchi, in una domenica di sole primaverile e le temperature gradevoli, la stragrande maggioranza delle persone ha preferito restare a casa per evitare i rischi del contagio. Basta dare un’occhiata alle immagini di domenica 8 marzo (foto sopra), quando, appena sette giorni prima piazzale Boscovich e il lungomare riminese erano gremiti, nonostante il coronavirus fosse già dilagato e stesse mietendo le prime vittime. Ieri la situazione era completamente diversa: tutto vuoto. (…)

Tratto dal Corriere Romagna

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy