Rimini. Coronavirus, si pensa alla realizzazione di un ospedale da campo

Un ospedale da campo in arrivo a Rimini

ALESSANDRA NANNI – (…) Sul fronte sanitario, il prefetto annuncia la possibilità della realizzazione di un ospedale da campo all’interno dell’area ospedaliera o in altri spazi riconvertiti. Uno di questi potrebbe essere la Fiera di Rimini. L’ospedale da campo sarebbe come quello di Piacenza, allestito insieme all’Esercito: 40 posti letto più ulteriori 3 attrezzati per la terapia intensiva, mentre in altri spazi potrebbero essere allestiti 42 posti, più altrettanti di terapia intensiva. A oggi, informa la Prefettura, a partire dai piani non ancora operativi del Palazzetto Dea dell’Infermi, (quinto e sesto piano e presto anche il quarto), sono stati recuperati ulteriori spazi a Rimini e sono stati attivati gli altri ospedali della rete provinciale. Che sono quelli di Cattolica, Santarcangelo, Novafeltria e Riccione, per la gestione dei pazienti no-Covid. Per Riccione, lo ripetiamo, è stata attivata la struttura di “Covid Hospital”. Attualmente i posti letto ospedalieri per i pazienti in cura per il coronavirus sono 309 tra gli ospedali di Rimini e di Riccione, di cui 41 di terapia intensiva all’Infermi (36 occupati, 34 da quelli affetti da Covid). (…)

Articolo tratto da Il Resto del Carlino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy