Rimini. Coronavirus, ecco il piano “Estate sicura”

Covid-19, pronta la spiaggia sicura

Superficie di 10,5 metri quadrati per ogni ombrellone, un metro e mezzo di distanza per i lettini. Spiaggia chiusa la notte, contingentamento nei giorni di maggiore affluenza

Dieci metri quadrati e mezzo di spazio vitale per ogni ombrellone. Un metro e mezzo tra lettini. Stabilimenti con ingressi e uscite separati. Processi di sanificazione anti-coronavirus. Ma il nodo da sciogliere è quello del servizio di salvataggio. È il punto che le associazioni balneari vogliono chiarire con la Regione. In sintesi: costa moltissimo e se questa estate ci saranno pochi turisti, meglio ridurre il numero delle postazioni. Da giorni la Regione sta definendo i protocolli “Estate sicura” per quanto riguarda alberghi e stabilimenti balneari. La bozza dedicata all’arenile è stata inviata alle associazioni di categoria e a metà della prossima settimana potrebbe giungere la firma ufficiale. In particolare i protocolli prevedono: informazioni dettagliate e continue a dipendenti e turisti; pulizia delle zone comuni costante e frequente; prodotti disinfettanti a disposizione di tutti; entrate e uscite differenziate e se parate degli stabilimenti; sanificazione a ogni cambio di clientela di cabine, sdraio e lettini. 10,5 metri quadrati di superficie per ogni ombrellone, un metro e mezzo per i lettini. Spiaggia chiusa la notte, contingentamento nei giorni di maggiore affluenza e sempre con il limite dei posti disponibili in base al piano del gestore predisposto per il distanziamento; evitare o limitare l’accesso allo stabilimento di chi non è un utente dello stesso; prenotazioni on line favorite; pagamento elettronico pure. Mascherine e guanti per tutto il personale al quale il datore di lavoro potrà decidere di misurare la febbre prima di iniziare il turno. Giochi per grandi e bambini ammessi ma con un numero limitato di ingressi. L’intrattenimento sarà di ascolto e con postazioni a sedere. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy