San Marino. L’allarme della Fondazione Centro Anch’io: “Ragazzi chiusi in casa da 4 mesi”

Ragazzi con disabilità chiusi nelle loro case da quattro mesi, cioè da quando si è diffuso il coronavirus nella Repubblica di San Marino.

A lanciare l’allarme è la Fondazione Centro Anch’io, che in un post su Facebook chiede che venga “riaperto l’unico centro diurno della Repubblica di San Marino dove circa 50 ragazzi trascorrono le loro giornate”.

“Invece di trovare spazi per farli ricominciare”, lamenta l’organizzazione sammarinese no-profit, “la responsabile del servizio ha pensato bene di restringerli e di occuparli con gli uffici di coloro che lavorano per il Colore del Grano diminuendo sensibilmente le metrature a disposizione per i ragazzi e i loro laboratori”.

“Solo cinque di loro al mattino e cinque al pomeriggio: conteggiate voi quante giornate in una settimana potrebbero fare in presenza visto che sono una cinquantina! In più, non li vogliono fare andare in colonia perché soggetti a rischio, mentre gli anziani li mandano giù tranquillamente (sono soggetti a rischio anche loro) – rimarca con tono polemico la Fondazione Centro Anch’io. E intanto ci sono familiari anziani, che lavorano e ci sono ragazzi che stanno regredendo a causa di queste misure che più che contenimento di una pandemia sono misure di segregazione in casa! E l’emergenza è stata dichiarata finita!”.

Ci si augura che il Congresso di Stato, la segreteria di Stato per la Sanità e l’Istituto per la sicurezza sociale riescano presto a trovare una soluzione efficace a questo increscioso problema.

AL

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy