San Marino. Consiglio giudiziario, vietato ai magistrati di votare, Repubblica Futura

Dopo che è stato vietato ai magistrati in Consiglio giudiziario di votare, Repubblica futura

“Viene impedito al Terzo Potere dello Stato di esprimere un proprio orientamento”

ANTONIO FABBRI –  (…) “Apprendiamo che su temi rilevantissimi della Giustizia che riguardano l’equilibrio tra i poteri, dopo ampio confronto, alla fine della seduta non è stato consentito ai magistrati di esprimersi in merito a delle deliberazioni e a degli ordini del giorno. Noi riteniamo – dice Nicola Renzi – che il rapporto tra poteri dello Stato sia cosa delicata. Leggere quello che abbiamo letto stamattina (ieri ndr.), fa molto male, crediamo che su quello che è accaduto serva chiarezza e soprattutto che i cittadini debbano sapere quali riflessioni i magistrati fanno in ordine alla situazione della giustizia e all’espletamento del loro ruolo quali magistrati, il segreto su questo non doverbbe esserci, ma la massima trasparenza”. “Se quanto riportato, e non smentito, è confermato – ha aggiunto Renzi – vediamo impedire che il terzo potere dello Stato esprima il proprio orientamento, la propria opinione con un atto formale. Siamo davanti a un problema veramente serio. Temo che se queste cose e tutte quelle che stanno succedendo in questi giorni saranno confermate come vere, il rischio possa essere molto alto, di subire attenzioni specifiche da parte di organismi internazionali”.  (…)

Articolo tratto da L’informazione

Leggi l’articolo integrale di Antonio Fabbri pubblicato dopo le 23

 

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy