Rimini. Il coronavirus non risparmia neppure Pierluigi Cecchi

Noto pediatra ucciso dal Covid-19 dopo quattro mesi di agonia

ERIKA NANNI – Se ne è andato dopo quattro lunghi mesi di agonia, vinto dal virus del Covid-19 che l’ha strappato alla vita lo scorso giovedì, nel reparto di Terapia Intensiva dell’ospedale di Pesaro. Il medico pediatra riminese Pierluigi Cecchi aveva 77 anni, e anche se il suo cuore non batte più, “l’energia, l’entusiasmo, la generosità e la passione che l’hanno sempre contraddistinto”, come ricorda commossa la moglie Rosalba Rondinelli, anche lei pediatra, “rimarranno per sempre”. Pierluigi Cecchi, infatti, “ha vissuto la vita che ha voluto vivere”. Una vita dedicata alla cura degli altri, al servizio dei più piccoli, nelle parti più bisognose della terra. A partire dai bambini dell’Africa, fino a quelli della Cina, dove ha vissuto per 19 anni. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy