Coronavirus in Romagna, Ausl: “I giovani ostacolano il tracciamento con la loro omertà”

Ausl: “L’omertà dei ragazzi ostacola il tracciamento”

ALESSANDRO CICOGNANI – Il tracciamento, specie ora che il virus si sta diffondendo tra i giovani, comincia a incontrare alcune difficoltà. Tra queste l’omertà dei giovanissimi contagiati. “Purtroppo – spiega la direttrice sanitaria dell’Ausl Romagna, Raffaella Angelini – stiamo riscontrando una scarsissima collaborazione da parte dei giovani che risultano positivi al Covid. Non ci vogliono dire dove sono stati, con chi sono entrati in contatto e nemmeno se erano con qualche conoscente, forse per evitare loro di finire in quarantena”. Le parole dell’Angelini suonano come un appello a sensibilizzare maggiormente quelle fasce d’età che ora sono le più esposte al rischio contagio, ma anche come una richiesta di collaborazione verso i più giovani. “Il tracciamento sta continuando senza sosta – assicura sempre l’Angelini – e l’aumento dei sintomatici è dovuto al fatto che questa variante Delta viaggia molto più velocemente delle altre, provocando spesso sintomi, anche se di lieve o modesta entità; tipiche, insomma, di un Covid non grave”. A sostegno di quanto riferito dalla direttrice sanitaria, infatti, all’aumento dei contagi non sta seguendo un affollamento delle terapie intensive. “Questo perché le fasce deboli oramai sono tutte vaccinate con prima e seconda dose al 96%. Ora i più colpiti sono proprio i giovani”. (…)

Articolo tratto da Corriere Romagna

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy