Rimini. Il Vaticano «benedice» il Museo Fellini

Il Vaticano «benedice» il Museo Fellini

Giudizi positivi dalla Cei «un progetto felicemente inaudito» e dall’Osservatore Romano che nel 1960 aveva attaccato «La dolce vita»

Nel 1960 quando «La dolce vita» di Federico Fellini uscì nelle sale italiane subì durissime critiche, in particolare dall’Osservatore Romano. Il Vaticano ordinò il divieto di visione ai cattolici, minacciando la scomunica per il regista riminese. I tempi cambiano. L’altro giorno, sempre l’Osservatore Romano, parlando del Museo Fellini ne tesse le lodi, definendolo «un luogo speciale». «Un progetto felicemente inaudito», sostiene l’agenzia di stampa della Cei, sdoganando di fatto l’opera.  (…)

Tratto da Il Resto del Carlino

——

Caro lettore, Libertas mai come ora svolge un servizio pubblico importante per tutta la comunità. Se apprezzi il nostro lavoro, da 20 anni per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per aiutarci in questo momento straordinario. 
 
Anche un caffè alla settimana per noi può fare la differenza.
 
Puoi usare Paypal cliccando qui:
 
 
oppure facendo un bonifico con causale DONAZIONE all’IBAN intestato a Libertas:
 
SM78R0606709802000020148782
 
 
 
Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy