Nuovi prodotti per la refezione scolastica

Nuovi prodotti per la refezione scolastica

Dal primo di  settembre gli alimenti per la predisposizione della refezione scolastica vengono acquistati in base alle direttive previste nei nuovi capitolati, elaborati dalla Commissione appositamente nominata dal Congresso di Stato con delibera n. 44 del 24 marzo 2014.
Tale provvedimento individuava anche criteri più selettivi per l’acquisto di generi alimentari, al fine di superare alcune problematiche emerse nello scorso anno scolastico.
In modo particolare si dava mandato alla Commissione di privilegiare il più possibile l’acquisto di prodotti provenienti da coltivazioni o allevamenti del territorio o, in subordine, da regioni limitrofe e di derrate alimentari derivanti da produzioni biologiche, rispettose dell’ambiente, della salute dei consumatori e di principi etici.
La Commissione, composta dai dirigenti scolastici, dal direttore dell’U.O.C. Pediatria, dal referente del Servizio Dietologia, dal responsabile Servizio Igiene Alimentare e da un rappresentante dell’Authority Sanitaria, ha individuato per ogni alimento utilizzato nelle mense scolastiche specifici requisiti di qualità.
Sulla base del capitolato, sono state poi emesse le varie gare d’appalto.
Nella fase successiva di aggiudicazione si è instaurata, fra i membri della Commissione ed i funzionari dell’Ufficio Acquisti, Logistica  e Servizi Generali, un’intensa e proficua collaborazione, grazie alla quale è stato possibile una scelta oculata dei vari prodotti presentati dai vari operatori economici.
L’individuazione di criteri più rigorosi comporterà sicuramente costi più elevati, ma si è ritenuto importante investire nel servizio della refezione scolastica, da sempre considerato strategico per promuovere negli alunni corretti stili di vita e sane regole di educazione alimentare.
Alla luce di quanto indicato dalla Delibera congressuale è aumentato l’utilizzo di prodotti biologici (pollame, confettura, pasta di semola semintegrale, passata di pomodoro…) e di alimenti provenienti dal territorio ( latte, formaggi, pane Terra di San Marino, uova).
Per il prossimo anno scolastico le forniture dei prodotti alimentari verranno effettuate dalle seguenti ditte:
•    Cooperativa Agricola Latte Sammarinese per il latte ed i prodotti caseari
•    Panificio Tabarrini s.r.l. per il pane
•    Titan Drink s.r.l. per l’acqua minerale naturale 
•    Titan Carni s.r.l. per le carni insaccate, le carni avicunicola e suina, il pesce e le 
verdure  surgelate 
•    Cooperativa Allevatori Sammarinese per le carni bovine
•    Titan Coop per il miele, l’olio d’oliva, la farina ed i generi alimentari
•    Calandrini Frutta s.r.l. per i prodotti ortofrutticoli
•    Gennari s.r.l. per le uova
•    Sur-gel s.n.c. per i gelati.

L’impegno della Commissione non si conclude con l’aggiudicazione delle gare d’appalto, ma proseguirà nei prossimi mesi con l’attuazione di incontri di confronto, in particolare con le famiglie, per favorire la conoscenza dei prodotti consumati durante la refezione scolastica e diffondere il consumo consapevole, anche in altri momenti della giornata, di cibi sempre più sicuri, buoni e sani, provenienti da filiere sostenibili per l’ambiente.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy