Occupazione nel 2007

L’occupazione non si ferma, nuovo balzo anche nel 2007. Lo dicono i numeri del 13° rapporto statistico curato dall’Ufficio Studi della CDLS.
Lo scorso anno i nuovi occupati nel settore privato sono stati 823, pari ad un aumento percentuale del 5,6%.

Le cifre dell’annuale rapporto sull’occupazione, pubblicate sull’ultimo numero del periodico sindacale “Il Lavoro”, evidenziano anche un aumento record dei frontalieri: durante i 12 mesi del 2007 i lavoratori italiani che hanno trovato occupazione in Repubblica sono stati 550, pari a un più 10%.
In crescita anche le assunzioni dei sammarinesi e residenti, con un incremento del 3% (254 unità).
Sempre ai minimi termini il tasso di disoccupazione, che si è attestato al 2,6%.

Il dossier statistico conferma inoltre lo sviluppo impetuoso del terziario. Nel 2007, infatti, solamente il 10% dei nuovi posti di lavoro sono stati creati nell’industria e nell’edilizia, contro il 50% del comparto del terziario. Il commercio, con un più 12%, esce definitivamente dalle secche occupazionali degli ultimi anni, mentre il settore servizi continua la sua performance segnando in un solo anno una crescita del 10%.
Sono gli studi professionali e le attività immobiliari a segnalarsi come le imprese di servizio più virtuose: in queste aziende hanno trovato impiego 120 lavoratori residenti.

Segno più anche per il settore dei trasporti e delle comunicazioni, che tocca quota 500 addetti (6% di crescita). Non si ferma neppure il settore del credito e assicurazioni, con 100 nuovi lavoratori (80 i residenti), arrivando così a toccare quasi il tetto dei mille occupati.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy