‘Per i frontalieri nessun regalo di Natale’

PER I FRONTALIERI NESSUN REGALO DI NATALE

Il Governo di San Marino non coglie l’ultima occasione per evitare pessime figure. L’art. 56, legge vergognosa, discriminante e razzista, rimane nella Finanziaria 2012. Non vediamo come questo Governo possa pretendere di migliorare i rapporti con l’Italia reiterando provvedimenti di questo tipo. Lo sgravio fiscale previsto per i redditi inferiori a 25.000 Euro è un provvedimento improvvisato, malfatto e del tutto insufficiente, oltre che lesivo della dignità di tutti i lavoratori Frontalieri.

E se il buongiorno si vede dal mattino, non osiamo pensare alle sorprese che ci potrebbe riservare la riforma tributaria. E’ stato promesso più volte che verrà parificato il trattamento dei lavoratori, ma nessuno ci ha mai rassicurato sul fatto che i meccanismi di detrazione e deduzione eliminino effettivamente la disparità di trattamento. Finora da questo Governo solo proclami e promesse non mantenute, ADESSO VOGLIAMO I FATTI.

Sul fronte Italiano, rinnoviamo il nostro ringraziamento ai Parlamentari che ci sostengono con spirito totalmente bipartisan, ma intanto dobbiamo registrare con amarezza che non c’è traccia della Franchigia nel testo di legge del Milleproroghe, nonostante l’impegno del Governo che ha approvato l’ordine del giorno presentato alla Camera sull’argomento.

Abbiamo ricevuto ampie rassicurazioni sul fatto che passeranno gli emendamenti, ma onestamente rimane la nostra apprensione  e il nostro scetticismo.

E’ un Natale amaro quello dei lavoratori Frontalieri. Fra la politica e la vita reale dei cittadini si è creato da tempo un solco, e per i Frontalieri, cittadini di nessuno, questo solco è ancora più profondo.

Coordinamento Frontalieri Repubblica di San Marino

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy