Perplessità di Morganti (Psd) sul comunicato di Banca Centrale di San Marino

Giuseppe Maria Morganti, leader storico del Partito dei Socialisti e dei Democratici, esprime su Corriere Romagna-San Marino una certa perplessità sulla
comunicazione della Banca Centrale della Repubblica di San Marino riguardo alla situazione che si è venuta a creare nel sistema bancario e finanziario sammarinese (dodici banche
e cinquantotto finanziarie), dopo la Circolare Banca d’Italia.
Afferma Morganti: ‘leggendo il comunicato di Banca Centrale dire che sono rimasto perplesso è dire poco, e come me le banche stesse, l’associazione degli industriali, l’Osla.
Secondo Banca Centrale non è cambiato nulla dopo la circolare di Bankitalia, ma Iccrea non rinnova più le carte di credito, e non mi pare un problema da poco; inoltre c’è l’obbligo di adeguata verifica che non può essere esercitata da soggetto sammarinese. La verifica viene fatta da banca italiana, ma nel caso di società anonima o di soggetto coperto da una fiduciaria, così frequentissimi da noi, non si opera nel circuito italiano. A me questi non sembrano problemi da niente
‘.

Condividi


Per rimanere aggiornato su tutte le novità iscriviti alla newsletter

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

Privacy Policy